Lascia un like, a te non costa nulla, per noi vale molto!

La valenza e il numero di ossidazione



La valenza

Ogni atomo è stabile chimicamente se raggiunge l'ottetto nel guscio più esterno degli orbitali elettronici
(ovvero avere l'ultimo strato di orbitali completamente occupato).
I gas nobili lo possiedono per natura, per cui sono stabili da soli.
Gli altri elementi perseguono l'ottetto cercando di assomigliare alla configurazione elettronica del gas nobile a loro più vicino.
La valenza è il numero di elettroni che un atomo cede, acquisisce o mette in gioco in un legame chimico, al fine di ottenere l'ottetto.


Il numero di ossidazione

Si definisce numero di ossidazione come:
numero di elettroni di valenza - numero di elettroni che rimangono dopo avere assegnato quelli di legame


Applicazione:
In ogni molecola neutra (senza carica totale) la somma dei numeri di ossidazione
di tutti gli elementi che la compongono deve dare 0.
[esistono molecole cariche... in questo caso la somma deve essere uguale alla carica della molecola]
Regole di base:
Atomi allo stato elementare → n.ox. 0
Idrogeno → n.ox. +1 (fanno eccezione gli idruri, in cui assume valore -1)
Ossigeno → n.ox. -2 (fanno eccezione i perossidi [-1], i superossidi [-1/2] e l'OF2 [+2])
Metalli alcalini → n.ox. +1
Metalli alcalino-terrosi → n.ox. +2

Può essere utile un esempio:
"Trova il numero di ossidazione dello zolfo nella molecola H2SO4 "
Assegnamo il numero di ossidazione all'idrogeno (+1) [preso due volte, perchè ce ne sono due]
e all'ossigeno (-2) [preso quattro volte, perchè ce ne sono quattro]
H 2 + 1 2 S   x O 4 2 4 H 2 + 2 S   x O 4 8 Quindi si imposta l'equazione:
+ 2 + x - 8 = 0
x - 6 = 0
x = +6
Il numero di ossidazione dello zolfo nell'acido solforico è infatti +6






Test su valenza e il numero di ossidazione

© compitoinclasse
compitoinclasse@virgilio.it